PROGETTO BIBLIOTECA

 “L’amore per la lettura non è una tecnica,
è qualcosa di assai più interiore legato alla vita.”

Gianni Rodari

 

I libri sono la nostra passione! In ogni stanza del Nido c’è uno spazio a loro dedicato e rappresentano lo strumento educativo d’eccellenza per rielaborare le emozioni dei bimbi , quelle belle ma soprattutto quelle più faticose.
Ci aiutano ad educare i bambini ad un ascolto via via più significativo incentivandoli inoltre a gestire i loro piccoli conflitti sempre meno fisicamente ma usando le parole secondo la pedagogia del “dillo con la voce!”
Dal secondo quadrimestre si incrementa l’accompagnamento alla lettura con le visite settimanali alla Biblioteca di Verdello che nella sua mattinata di chiusura è a totale disposizione dei piccoli lettori del nido.

CONTINUITÀ CON
LA SCUOLA DELL’INFANZIA

“Il bambino impara ciò che vive”
Dorothy Nolte

 Il Nido è integrato alla Scuola dell’Infanzia è questo favorisce quella che rappresenta una delle nostre fondamentali finalità: creare uno stile educativo condiviso tra le due equipe di lavoro creando una cultura comune 0-6 anni.
Durante l’anno i bambini seguono un percorso di accompagnamento al contesto Scuola attraverso esperienze significative come i laboratori insieme ai futuri compagni di avventura nei vari spazi scolastici come la palestra, il salone, il giardino per approdare alla sezione e concludere in bellezza con un pranzo tutti insieme.
Per i bimbi che proseguiranno nella nostra Scuola rappresenta davvero un’occasione per familiarizzare con gli spazi e persone che incontreranno il prossimo anno ma anche per chi sceglierà altre Scuole sarà utile per mettersi in gioco in un contesto nuovo.

PEDAGOGIA DEL “FUORI”

“Un bambino creativo è un bambino più felice”.
Bruno Munari

Niente come le esperienze all’aperto generano occasioni di apprendimento significative e creative.
“Uscire” dal servizio ogni volta che c’è l’opportunità rappresenta per noi un diritto del bambino ad una sana boccata d’aria fresca in qualsiasi stagione dell’anno.
Grazie al prezioso aiuto di volontarie, le educatrici organizzano settimanalmente le passeggiate in paese anche per i più piccini usando dei fantastici passeggini gemellari, mentre i più grandicelli hanno come mete preferite il parco, il mercato e la stazione ferroviaria naturalmente, dove il capo treno non manca di scampanellare in cambio di un caloroso saluto di tutti i bimbi.
Il giardino particolarmente curato diventa una continuità della sezione, organizzato come area di apprendimento in ogni stagione dell’anno. Nel giardino all’ingresso i più grandicelli possono giocare con i tricicli sulla “pista ciclabile” e i giochi motori realizzati con materiali naturali, mentre nello spazio esterno sul retro hanno a disposizione un piccolo parco giochi, una sabbionaia e tanto prato verde dove sperimentare le varie sensazioni che la natura generosamente ci offre e naturalmente pranzare fuori appena le temperature lo consentono!